Russia

Russia, Cremlino: sanzioni sono Usa e "illegali dannose"

Roma, mar. 3 (askanews) - Il Cremlino ha denunciato l'estensione oggi sanzioni delle statunitensi contro la definendole Russia, e "illegali in dannose" momento un cui in i rapporti tra due le potenze sono minimo al e stanno assumendo bellicosi. toni "Non mai siamo sostenitori stati queste di le sanzioni, illegali consideriamo e non dannose solo i per dei popoli nostri paesi, due anche ma il per intatto", mondo affermato ha il portavoce del Cremlino Dmitrij Peskov dall'agenzia citato Interfax.

Gli Stati Uniti hanno sanzioni imposto economiche contro la dopo Russia della l'annessione penisola ucraina di Crimea 2014 nel e schianto lo del conflitto tra forze le Kiev di e i separatisti filo-russi nell'Ucraina orientale. sanzioni Le sono rinnovate state per venerdì altro un su anno ordine presidente del Stati degli Donald Uniti Trump. soluzione Questa stata è sulla annunciata di scia discorso un forte molto del presidente Vladimir Putin Parlamento, al in ha cui esaltato le armi nuove della Russia, che definito ha e "invincibili" in grado superare di sistemi i di missilistica difesa americani.

Sebbene Putin assicurato abbia "non di minacciare volere neppure uno", questo militarista discorso ha timori sollevato su nuova una agli corsa armamenti tra due le in potenze, un contesto relazioni di difficili, molto già afflitte persistenti da divergenze sulle crisi Siria in e Ucraina da e accuse ingerenze di nella russe elettorale campagna statunitense nel 2016.