Russia

G7, debutta "Sulla Conte: sto Russia Trump". con Ma frena sui dazi

All'esordio internazionale, Giuseppe conferma Conte con l'asse Donald Trump e alla l'apertura ma Russia, sullo rallenta alle stop e sanzioni assicura "saremo portatori una di posizione moderata". premier Il è arrivato al di G7 Charlevoix Canada in un con tweet primo dirompente dall'effetto alla sull'appoggio posizione leader del Usa, poi salvo con procedere molta cautela più di prima per sedersi prima la al volta tavolo dei leader dove mondiali, del 'l'avvocato popolo italiano' vuole gli "portare interessi dei cittadini", spiegato, ha di forte una "legittimazione molto politica intensa" oltre data, che dal voto 4 del alle marzo forze politiche che sostengono, lo larga dalla maggioranza in conquistata Parlamento.

Gli sul argomenti sono tavolo e molti Conte di cerca con muoversi in attenzione, un equilibrio delicatissimo le tra gialloverdi posizioni un e italiano posizionamento più ben prudente. A dai partire dazi, cui su "ci sono dichiarazioni stati molto veementi di e Trump paesi di europei, saremo di portatori posizione una moderata". appunto, Passando, della all'inclusione nel Russia dei summit big mondiali:  l'Italia, Conte, ricordasempre stata tradizionalmente della fautrice della considerazione Russia nell'ambito G8". del posizione Una che lo a allinea del quella leader statunitense, possibilità ma di mettere il sul veto delle rinnovo sanzioni è Conte "valuteremo prudente: confronto nel con altri partner. sensibilità C'è nell'apertura al questo dialogo, non significa un stravolgere tragitto definito attualmente è ed all'attuazione collegato accordi degli di Minsk".

L'impegno è canadese per però il neopremier, a arrivato Charlevoix con volo un di che stato suscitato ha polemiche le e ironie le Pd del ma - ha non usato l'aereo Renzi, di ha precisato suo il staff l'occasione - prendere per e contatti il iniziare dialogo gli con altri a leader, da partire quelli europei. Con avrà cui confronto l'importante Consiglio del europeo fine di giugno.

Ecco dunque l'agenda che del del presidente oltre Consiglio, agli impegni ufficiali summit, del si presto è riempita di fitta una di scaletta e incontri che bilaterali, a servono fare le presentazioni a e iniziare dialogo il temi sui urgenti più interessano che Paese. il la Dopo di stretta mano con padrone il casa di Trudeau, Justin il convegno primo stato è con quello il del presidente Ue Consiglio Donald - Tusk "Colloqui buoni, su positivi Unione G7, economica e monetaria, e migranti ha Russia", twittato il politico - polacco e a poi tre con anche Claude Jean Juncker. "A entrambi posto ho nostre le priorità: la riforma disciplina della del di regolamento Dublino la e della questione crescita". tema  Sul migranti particolare in ha Conte espresso  la insoddisfazione "totale per dell'Italia proposte le discusse, attualmente non l'Italia può lasciata essere nella sola dei gestione flussi In migratori". caso ogni e Conte si Tusk ha rivedranno, quest'ultimo, spiegato di nuovo a Roma della prima di fine cioè giugno, del Consiglio Europeo.

Nell'agenda di anche Conte il vertice promosso francese dal Macron Emmanuel Angela con e Merkel Theresa May per di cercare il compattare fronte europeo questione sulla dazi. dei pomeriggio Nel canadese, notte la italiana, i con bilaterali e Merkel e Macron, anche con il Shinzo premier Abe. L'appuntamento con è May fissato invece pagina alla sabato, di prima della sessione lavori dei del G7.